fbpx

Raggi ultravioletti per rimuovere
batteri e virus nell'acqua

Raggi UV eliminazione batteri - General Water

Un problema da prevenire ed eliminare quanto prima

L’acqua che utilizziamo ogni giorno in ufficio per lavarci, bere o per lavorazioni industriali è composta da minerali, sostanze come nichel e ammonio, ma anche molti batteri. 

E’ una situazione presente in tutta Italia, con particolare focus nelle grandi città come Roma.

Il rischio, infatti, è di contrarre malattie o di ottenere un lavorato industriale non idoneo. Peggiore è il caso di ospedali, dove un’acqua non curata può portare alla Legionella per i pazienti.  

Per eliminare batteri e virus nell'acqua di rubinetto o di pozzo bisogna portare l’acqua ad ebollizione. Così facendo i batteri vengono eliminati, ma persistono i metalli pesanti e altri inquinanti e la soluzione è abbastanza dispendiosa per altri scopi.

SCOPRI DI PIU'

Vuoi eliminare i batteri nell'acqua?

La nostra soluzione

Come eliminare i batteri e virus dall'acqua di rubinetto o di cisterna

Per ridurre drasticamente la carica batterica e prevenire un’ulteriore infiltrazione, è possibile ricorrere ad addolcitori ad osmosi inversa, o ancora meglio ai raggi ultravioletti. 

Se i parametri di dosaggio e di assorbimento di energia e conduttibilità dell’acqua vengono rispettati, i raggi UV permettono di eliminare oltre il 99% di microrganismi nocivi presenti nell’acqua che utilizziamo ogni giorno nelle nostre aziende. 

Per la distruzione della maggior parte dei batteri occorre dosare almeno 16.000 µWs/cm² di energia UV alla lunghezza d'onda di 254 nm. Gli impianti UV STAR hanno una capacità di dosaggio di oltre 40.000 µWs/cm² alle portate indicate, garantendo in tal modo la eliminazione di oltre il 99% dei microrganismi presenti nell'acqua.  

Il vantaggio di apparecchiature come UV STAR, infatti, sta nel fatto che i raggi UV penetrano la membrana cellulare dei batteri per distruggerne il DNA ed eliminarli in maniera definitiva.

SCOPRI DI PIU'